CO2 – Emission Trading Scheme

Il D.Lgs. n. 216 del 4/4/2006, stabilisce l’obbligo per i gestori degli impianti che ricadono nel campo di applicazione della direttiva di presentare la richiesta di autorizzazione ad emettere gas serra, prima dell’entrata in esercizio degli impianti stessi.

emissioni di co2La domanda di autorizzazione deve essere inviata all’autorità nazionale competente, che è individuata nel Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio – Direzione per la ricerca ambientale e lo sviluppo. L’autorizzazione ad emettere gas ad effetto serra, viene rilasciata con provvedimento del Direttore generale per la ricerca ambientale e lo sviluppo del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del Direttore generale per l’energia e le risorse minerarie del Ministero delle attività produttive.

Il servizio offerto dagli specialisti dello Studio di consulenza comprende:

  • assistenza e consulenza nella predisposizione della pratica di richiesta di autorizzazione (anagrafica, descrizione delle attività e delle emissioni dell’impianto, disposizioni in tema di monitoraggio, con specificazione della metodologia e della frequenza dello stesso, disposizioni in tema di comunicazioni)
  • assistenza per inoltro della domanda mediante moduli on-line per la richiesta di autorizzazione ad emettere gas ad effetto serra o di richiesta di aggiornamento dell’autorizzazione; l’invio della domanda di autorizzazione ad emettere gas serra deve essere effettuato seguendo procedure diverse a seconda che il gestore dell’impianto sia in possesso o meno di firma elettronica certificata ai sensi del decreto legislativo n. 10 del 23 gennaio 2002.

Assistenza e supporto rispetto alle procedure di registrazione

Assistenza nella richiesta all’Autorità competente di eventuali chiarimenti sulle modalità di adempimento dei suddetti obblighi, nonché nella segnalazione di eventuali problemi tecnici relativi alla compilazione della modulistica o alla trasmissione della stessa.

Assistenza e supporto per la comunicazione periodica dei dati richiesti, tra i quali:
o dati anagrafici del gestore e dell’impianto o informazioni sulla metodologia e sul sistema di monitoraggio delle emissioni di gas ad effetto serra, o per ciascuna attività svolta nel complesso e per la quale le emissioni vengono calcolate, devono essere forniti:
dati relativi all’attività, fattori di emissione, fattori di ossidazione, emissioni complessive e elementi di incertezza, emissioni complessive, informazioni sull’affidabilità dei metodi di misurazione e elementi di incertezza.

Per le emissioni prodotte dalla combustione, la comunicazione deve riportare anche il fattore di ossidazione, a meno che il fattore di emissione specifico all’attività non abbia già tenuto conto dell’ossidazione.

emisison trading co2

Assistenza e supporto per la fase di controllo e monitoraggio da parte di ente accreditato

la gestione delle emissioni di gas serra si articola in una serie di interventi atti a garantire la conformità alle Linee Guida nazionali e comunitarie, ottenere la convalida delle emissioni da parte dell’organismo accreditato e sfruttare al meglio le opportunità offerte dal mercato delle emissioni:

  • preparazione di una procedura documentata per la gestione delle emissioni di CO2 in conformità ai requisiti stabiliti dall’autorizzazione
  • assistenza per il monitoraggio e la comunicazione delle emissioni di CO2
  • assistenza per lo scambio di quote di emissione
  • valutazioni tecnico-economiche su eventuali interventi correttivi o migliorativi dell’efficienza energetica dell’impianto

 

RICHIEDI UN PREVENTIVO
close slider


Consenso privacy